Logo

Libreria Lagorai

Davide Baldrati presenta Fotodiagnostik giovedì 22 Novembre alle ore 18:00

Come ho incontrato i pesci

Ota Pavel
Keller
2017

«Per un pescatore non c’è cosa migliore che cominciare a far conoscenza coi pesci da piccolo, quando si è ancora una fanciullina o un ragazzino. Quando a iniziarlo ai misteri della pesca è il papà, uno zio o magari un traghettatore. Nel nostro caso è stato il traghettatore Karel Prošek di Luh pod Branovem, che un po’ alla volta è diventato nostro zio.
È lui che ha insegnato a pescare non solo ai miei fratelli Hugo e Jirka e a me, ma anche a quel bel tipo del nostro papà. Forse lo zio Prošek era nato nella Berounka come i vodník ed era arrivato a Luh con la piena del fiume. Aveva dei bei baffi come quelli dei dragoni e una voce sonora, e anche una bella figura. Sapeva fare qualunque cosa al mondo. Arare e seminare, mungere le vacche, cucinare le patate alla carbonara, trovare funghi porcini e porcinelli rossi nei periodi in cui non ne crescevano, traghettare con la piena, intrecciare cestini, cacciare i caprioli, salvare le persone e la selvaggina mezza morta dal freddo, rompere il muso agli imbecilli, sapeva ridere».

keyboard_arrow_up To Top